IL PH DEL TERRENO

Pubblicato il 11 marzo 2023 alle ore 15:24

Ben ritrovati Amici di Sempre Al Verde.

 

Nell'articolo precedente abbiamo studiato quali sono le principali tipologie di terreno, se non hai letto l'articolo LE TIPOLOGIE DI TERRENO e TOP SOIL - introduzione,  dai un occhio per un ingresso migliore alla lezione. 

Li trovi qui ARTICOLI INTRODUTTIVI

 

Questo argomento è molto importante, in quanto questo valore, quindi il PH, determina in modo sostanziale l'assorbimento dei nutrienti dal suolo. Ma che cosa è il PH ?

 

Il PH è un valore, che determina l'acidità  la basicità o la neutralità dell'elemento testato.  Questo valore non si usa solamente in agricoltura, anche dal sangue o dall'acqua si può ricavare un indice, ma perché è importante conoscerlo sul tappeto erboso? Che benefici posso ottenere, e come si misura?

 

Lo vediamo qui sotto.

 

il PH come scritto prima determina l'assorbimento dei nutrienti, il terreno è composto da una parte solida e una parte  liquida, tramite quindi un processo chimico di scambio, tra queste due componenti, si determinerà un valore, in base a questo valore, le piante riusciranno ad assorbire o meno alcuni degli elementi disponibili nel suolo.

 

Facciamo un esempio per capire meglio questo meccanismo, guardate la foto in alto, il valore segnato in orizzontale indica appunto il PH.

Nei colori a destra sono menzionati degli elementi, prendiamo ad esempio il ferro; Elemento sbilanciato, come si capisce in tabella, ad un PH acido, avremo quindi possibilità di assorbimento da un PH 4 in poi, e man mano che ci avviciniamo alla neutralità, quindi con valore 7, la sua capacità di assorbimento diminuisce, fino ad annullarsi quasi completamente nei suoli più  basici.

 

Facciamo chiarezza su questo valore, con 3 distinzioni.

 

PH con valore 7 = terreno neutro

PH con valore inferiore a 7 = terreno acido 

PH valore superiore a 7 = terreno alcalino 

 

Apriamo una piccola parentesi sui valori intermedi, per correttezza di scrittura un valore di 6.8  è un terreno definito  SUB ACIDO. 

 

Possiamo analizzare quindi la tabella.

 

I macro elementi, quindi azoto, fosforo e potassio vengono assimilati ad un valore che va da 6 a 8, possiamo intanto definire che all'interno  di quel range si troverà una situazione ottimale per l'assorbimento.

 

I micro elementi, quali  ferro, zinco, rame, e manganese verranno invece assorbiti al meglio in un ambiente più acido, mentre i meso elementi, quali calcio e magnesio in un range più alcalino.

Perfetto, ora che hai chiaro questo meccanismo, avrai capito sicuramente che ogni terreno, andrà trattato in maniera differente, in base, non solo alle esigenze della cultivar, ma conoscendo questo valore, potrai gestire al meglio anche le integrazioni necessarie.

 

COME SI MISURA IL PH?

 

In commercio ci solo molti PHmetri, alcuni più performanti ed altri meno, li trovate ovunque, non è necessario spendere una follia, si possono usare anche le cartine tornasole, che sono economiche ma di contro,  la misurazione è  meno precisa. L'importante è capire il range di valore in cui siamo, 6.4 o 6.9 non cambia la vita, parliamo sempre di tappeti erbosi ornamentali.  Il top assoluto, sarebbe fare un'analisi chimica del suolo, ma questo è un argomento in seguito.

Possiamo comunque procedere ad un piccolo test fai da te, molto veloce.

 

Mettiamo un pochino di terreno in una bacinella, circa 40/50 grammi  e aggiungiamo acqua distillata, per  100ml,  mi raccomando non da rubinetto, ma quella del ferro da stiro. Mescoliamo per una decina di minuti e successivamente  appoggiamo il tutto su una superfice, attendendo che la terra vada sul fondo. A questo punto prendiamo la cartina o il piaccametro e misuriamo il valore immergendo lo strumento .

Un attrezzo valido che potete tenere per verificare oltre che il top soil, anche le soluzioni che poi andremo a distribuire sul nostro tappeto erboso lo trovate qui:

https://amzn.to/3jvMb8  piaccametro

Ve ne consigliamo l'acquisto, sarà molto utile anche in futuro.

 

Oppure 

 

Mettiamo un pochino di terreno in una bacinella, circa 50g ,  a questo punto prendiamo del viakal e spruzziamo. Se vedete il terreno schiumare o frizzare, sarà sicuramente alcalino, al contrario sarà neutro/acido. Buttate via il campione successivamente. 

 

Il valore comunque ottimale, per la vita di un tappeto erboso si stima tra il 6 e 7, meglio sarebbe se il PH si avvicini di più ad un indice acido.

In caso di valori alcalini o basici del nostro terreno, non riuscendo quindi ad assorbire i microelementi sarebbe molto utile inserire gli stessi elementi con concimazioni fogliare in ottica di correzione.

 

La sostanza organica favorisce l'assorbimento e lo scambio di elementi nella soluzione circolante.  

 

Grazie per la lettura

Sempre Al Verde Team,

 

https://amzn.to/3jvMb8  piaccametro  

Valutazione: 5 stelle
23 voti

Aggiungi commento

Commenti

Claudia e Antonio
10 mesi fa

Non sapevo questa cosa, su questo blog si scoprono cose molto interessanti. Complimenti