Il Top Soil - introduzione

Pubblicato il 8 marzo 2023 17:27

Ben ritrovati Amici di Sempre al Verde,

Se siete appassionati, avrete già sentito o letto, in qualche occasione la parola TOP SOIL. Ma cos'è esattamente?  La traduzione in italiano corrisponde a  : parte superficiale del terreno, inteso anche come strato arabile. 

In soldoni stiamo parliamo dello strato di terreno, dove vivrà il nostro tappeto erboso.

 

Perché si parla di strato arabile? In una costruzione di un top soil in un giardino residenziale, si dovrebbe lavorare una profondità di circa 20 massimo 30 cm, ed è proprio in quella fascia di terreno che andremo a fare le migliori operazioni per permettere alla pianta di vivere in salute, ed evitare problematiche di compattazione, ristagno idrico.

 

Inserire una buona quantità e qualità di sostanza organica sarà fondamentale per una buona riuscita.  E' importante capire bene, che posando o seminando su un terreno non adatto il nostro tappeto erboso, se ne comprometterà la salute e la crescita.  Mettiamoci in testa quindi, di eseguire lavori fatti a regola d'arte, una volta sola, anche il portafoglio vi ringrazierà.  Con una buona riuscita del vostro top soil sarete già a metà dell'opera.

 

Prima di parlare di come iniziare la costruzione nel prossimo articolo, vedremo quali tipi di terreno potreste trovare, imparerete a riconoscerli e a modificarne la struttura, cominciamo ad alzare l'asticella.

 

Vi aspetto nelle altre sezioni.

 

 

CONCIMAZIONI

IL TOP SOIL

CONCIMI E FERTILIZZANTI

LA GESTIONE DEL TAPPETO ERBOSO

OPERAZIONI SUL TAPPETO ERBOSO

MALATTIE DEL TAPPETO ERBOSO

MICROTERME

MACCHINE E ATTREZZI DA GIARDINO

 

Se vi è piaciuto l'articolo lasciate un feedback, commentate ed interagite con noi.

 

Sempre Al Verde Team

Valutazione: 5 stelle
24 voti

Aggiungi commento

Commenti

Non ci sono ancora commenti.