CENTIPEDEGRASS PER I PRATI DELLA FLORIDA

Pubblicato il 3 ottobre 2023 08:15

J. B. Unruh, A. J. Lindsey e M. Schiavon

Il centipedegrass (Eremochloa ophiuroides [Munro] Hack.) è stato introdotto negli Stati Uniti dal sud-est asiatico nel 1916. È ben adattato al clima e ai terreni della Florida centrale e settentrionale ed è l'erba da prato domestica più comune nel Florida Panhandle (Figura 1).

 

ENH8/LH009: Centipedegrass for Florida Lawns (ufl.edu)

Figura 1. Prato domestico di centipedegrass nel Florida Panhandle.
Crediti: J. Bryan Unruh, UF/IFAS

Centipedegrass è un'erba a crescita lenta con bassi requisiti di fertilità rispetto ad altre erbe da prato della Florida. Il millepiedi cresce vicino al terreno, è di media consistenza ed è naturalmente di colore più chiaro rispetto ad altre erbe da prato. L'eccessiva fertilizzazione con azoto per ottenere un colore verde scuro riduce la sua tolleranza al freddo, aumenta i problemi di manutenzione a lungo termine e si ritiene che contribuisca al declino dell'erba millepiedi, un complesso patologico che produce chiazze di erba morta in primavera.

VANTAGGI

Il millepiedi si comporta bene in terreni acidi (pH 4,5-6,5) e sterili. Ha una discreta tolleranza all'ombra e sopravvive alle condizioni di siccità andando in letargo, il che si traduce in erba marrone (Figura 2). Può essere stabilito da semi, zolle o tappi e si diffonde da steli fuori terra chiamati stoloni. I requisiti di mantenimento e fertilità sono bassi rispetto ad altri tappeti erbosi.

 

Figura 2. Il millepiedi diventa marrone in assenza di irrigazione o pioggia. Nota le aree di verde vicino alle piantagioni ornamentali che ricevono un'irrigazione supplementare.
Crediti: J. Bryan Unruh, UF/IFAS

DIFETTO

Il millepiedi è suscettibile ai danni dei nematodi parassiti delle piante (in particolare i nematodi ad anello) e dell'insetto squamoso noto come perle macinate (Figura 3). Storicamente, il danno da nematode ha limitato l'uso di millepiedi nei terreni sabbiosi della Florida meridionale. La maggior parte delle cultivar di millepiedi hanno un colore giallo-verde naturalmente pallido e sono inclini alla clorosi del ferro (ingiallimento delle lame fogliari). Ha scarsa tolleranza al sale, all'usura e al gelo. Gli stoloni di millepiedi hanno un alto contenuto di lignina e contribuiscono a uno strato di paglia pesante, in particolare quando vengono applicati alti tassi di fertilizzazione dell'azoto. L'erba è spesso soggetta al declino del millepiedi, una malattia fungina causata da Gaeumannomyces graminis var. graminis. Il declino è influenzato da pratiche di gestione improprie, in particolare da un'elevata fertilità dell'azoto. Una gestione intensiva per un periodo di più anni può comportare il deperimento delle radici in primavera. Questo deperimento delle radici riduce quindi la crescita dei germogli e provoca la morte di grandi macchie del prato. Questa condizione è aggravata dall'accumulo di paglia, con conseguente crescita di nuovi stoloni sopra la superficie del suolo e sopra lo strato di paglia. Questi stoloni raramente si radicano e sono soggetti a lesioni da essiccazione e temperature fredde. Le pratiche di gestione che possono incoraggiare la crescita delle radici includono l'irrigazione corretta, il mantenimento di un'altezza di falciatura di 1,5-2,5 pollici, la prevenzione dell'accumulo di paglia e la garanzia di bassi tassi di fertilità dell'azoto.

Figura 3. Le perle macinate sono insetti di scala che assomigliano a perle.
Crediti: J. Bryan Unruh, UF/IFAS

CULTIVAR

A causa di una regione di utilizzo relativamente piccola, sono state sviluppate poche varietà di millepiedi. Di seguito è riportato un elenco di varietà disponibili al momento della stesura di questo documento.

'COMUNE'

Centipedegrass "comune" è un termine usato per descrivere una popolazione non sviluppata e non migliorata di millepiedi. Questa varietà può essere stabilita per seme o mezzi vegetativi ed è disponibile da molti produttori di zolle. Cresce lentamente e in modo prostrato.

'COVINGTON'

Il millepiedi "Covington" è una nuova selezione proprietaria di Sod Solutions, Inc. (http://www.sodsolutions.com). Le foglie, gli steli e le teste dei semi di "Covington" sono uniformemente di colore verde smeraldo. 'Covington' ha una buona ritenzione del colore autunnale e rimane verde diverse settimane più a lungo rispetto ad altre varietà di millepiedi. Questa varietà è attualmente in fase di valutazione da parte dell'Università della Florida.

'SANTEE'

'Santee' è una selezione proprietaria di Sod Solutions, Inc. con produzione limitata in Florida.

'TIFBLAIR'

'TifBlair' è stato pubblicato dall'Università della Georgia nel 1997. Ha una buona tolleranza al freddo e al gelo e può essere propagato per seme o per via vegetativa. Ha un tasso di crescita leggermente più veloce rispetto ad altre cultivar di millepiedi. TifBlair è stato concesso in licenza a The Turfgrass Group, Inc. (https://theturfgrassgroup.com/variety/tifblair-centipede/) per la produzione di zolle ed è disponibile solo da produttori qualificati e autorizzati.

ISTITUZIONE DI CENTIPEDEGRASS

Una corretta preparazione del sito prima della semina è fondamentale per garantire il successo dell'insediamento. Fare riferimento a ENH02, Preparazione alla pianta di un prato della Florida (https://edis.ifas.ufl.edu/lh012), per informazioni complete su come farlo. In particolare, il millepiedi si adatta meglio a un terreno a basso pH. La clorosi del ferro grave (ingiallimento) può verificarsi se il pH è superiore a 6,5-7,0. L'applicazione preimpianto di zolfo bagnabile al ritmo di 430 libbre per acro (10 libbre per 1000 piedi quadrati) può essere utilizzata per ridurre il pH di alcuni terreni della Florida di 1 unità di pH. Non applicare più di 10 libbre per 1000 piedi quadrati di zolfo bagnabile per applicazione. Dove è richiesto di più, consentire 60 giorni tra le applicazioni. Irrigare con 1 pollice di acqua dopo ogni applicazione per attivare lo zolfo. La calce è raramente richiesta per il millepiedi. Se il pH del suolo è alto, il millepiedi potrebbe non essere una scelta appropriata.

Il millepiedi può essere stabilito da semi, tappi, rametti o zolle. Piantare millepiedi come zolla produce un prato istantaneo che si stabilisce più rapidamente ed è meno suscettibile a vari stress. Posare la zolla su un sito di piantagione ben preparato, adattando saldamente i pezzi per evitare spazi vuoti nel tappeto erboso. Bagnare accuratamente la superficie del terreno prima di posare la zolla. Dopo che la zolla è a posto, rotolare con un rullo leggero per garantire un contatto stabile tra la zolla e il terreno; innaffiare accuratamente. Per ulteriori informazioni sulla creazione di un prato, fare riferimento a ENH03, Stabilire il prato della Florida (https://edis.ifas.ufl.edu/lh013). Sebbene il sodding sia più costoso della semina o del tappo, la zolla di buona qualità e senza erbacce produce il prato della migliore qualità.

Il seme di millepiedi è più costoso di altri tipi di semi di erba, ma il tasso di semina è basso. Il tasso di semina suggerito è di 4 once per 1000 piedi quadrati. Poiché i semi sono molto piccoli, mescolare la quantità necessaria di semi con 10-20 libbre di sabbia asciutta e distribuire questo mix sul prato. La qualità delle sementi dovrebbe essere considerata al momento dell'acquisto di semi per la semina. Insistere su semi con una purezza del 90% o superiore e una germinazione minima dell'85%. I semi di millepiedi che sono stati rivestiti con materiali che migliorano la germinazione richiedono una maggiore quantità di semi per ottenere lo stesso numero di semi con semi non rivestiti.

Il momento migliore per seminare è durante il periodo da aprile a luglio, poiché ciò consente una stagione di crescita completa prima dell'inverno. La semina autunnale è indesiderabile perché le giovani piantine potrebbero non diventare sufficientemente stabili per resistere alle lesioni da freddo durante l'inverno. I costi iniziali associati alla creazione di millepiedi per seme sono bassi; Tuttavia, i semi di millepiedi sono naturalmente lenti a germogliare. Potrebbero essere necessarie fino a 2-3 settimane per germinare e altre 6-8 settimane per stabilirsi. Durante questo periodo, la gestione dell'irrigazione è molto importante. Dopo la semina, annaffiare leggermente ogni giorno per 2-3 settimane per mantenere il terreno umido ma non fradicio. Ciò può richiedere più applicazioni al giorno su terreni sabbiosi. Una volta che i semi sono germinati, inizia a diminuire la frequenza di irrigazione ma aumenta la quantità di acqua applicata. L'erosione del suolo dovuta a forti piogge o irrigazione eccessiva dovrebbe essere ridotta al minimo pacciamando leggermente l'area piantata con erba, fieno o paglia privi di erbacce in modo che il 50% -75% del terreno nudo sia protetto.

Tentare di riparare un'area morta all'interno di un prato di millepiedi stabilito mediante risemina è molto difficile e generalmente richiede l'irrigazione a mano per il successo. L'utilizzo di un sistema di irrigazione per innaffiare le aree seminate può comportare un'irrigazione eccessiva di millepiedi stabiliti, che può portare ad un aumento dell'incidenza della malattia.

Tappare o rammosare foglie di millepiedi aprire aree di terreno soggette all'invasione da parte di specie infestanti opportunistiche. A causa della lenta abitudine di crescita del millepiedi, le erbacce dominano e l'area dovrebbe essere esplorata regolarmente e le erbacce rimosse prima che abbiano la possibilità di prendere piede. I requisiti di irrigazione per l'erba appena ostruita o tagliata differiscono da quelli dell'erba stabilita fino a quando non viene stabilito un sistema di radici vitali. Per i primi 7-10 giorni, irrigare con 2-3 brevi spritz (5-10 minuti ciascuno). Per 7-10 giorni dopo, irrigare una volta al giorno con 30/2 di pollice di acqua. Per la prossima settimana, irrigare a giorni alterni con 3/<>-<>/<> pollice di acqua. Dopo di che (circa <> giorni dopo la semina), può essere seguito un regolare programma di irrigazione di manutenzione. Non falciare fino a quando le radici non hanno avuto la possibilità di lavorare nel terreno e stabilirsi, generalmente <>-<> settimane dopo l'ostruzione / sodding.

MANUTENZIONE DI CENTIPEDEGRASS

FECONDAZIONE

Una corretta fertilizzazione è molto importante per sostenere un prato sano. La fertilizzazione e altre pratiche culturali influenzano la salute generale e la qualità del prato e riducono la sua vulnerabilità a numerosi stress, tra cui erbacce, insetti e malattie. È molto importante che chiunque fertilizzi il proprio prato abbia familiarità e segua le migliori pratiche di™ gestione del paesaggio amichevole della Florida (FFL BMP). Queste pratiche sono progettate per mantenere prati sani e ridurre qualsiasi potenziale inquinamento da fonti non puntiformi delle risorse idriche che potrebbe derivare dalla fertilizzazione del prato e del paesaggio e da altre pratiche culturali. Ora ci sono regolamenti statali e locali che coprono la fertilizzazione del prato, quindi sii consapevole delle linee guida della città e della contea e segui sempre le indicazioni sul sacchetto del fertilizzante. Per ulteriori informazioni sui BMP, fare riferimento a ENH979, Homeowner Best Management Practices for the Home Lawn (https://edis.ifas.ufl.edu/ep236).

Un test del suolo dovrebbe essere fatto per determinare il pH del suolo e quali nutrienti sono disponibili per il prato. Un kit di test del suolo UF / IFAS facile da usare è ora disponibile presso gli uffici di estensione locali in tutta la Florida o online su https://soilkit.com/product/university-of-florida-soil-test-kit/. L'ufficio locale di estensione UF / IFAS ha anche istruzioni e forniture per prelevare campioni di terreno, in particolare, i livelli di fosforo sono meglio determinati dai test del suolo. Poiché molti terreni della Florida sono ricchi di fosforo, spesso non è necessario aggiungere fosforo a un prato una volta stabilito.

La Florida Rule (5E-1.003) impone che i tassi di applicazione dei fertilizzanti non possano superare 1 libbra di azoto per 1000 piedi quadrati per qualsiasi applicazione. Sulla base della percentuale di azoto che si trova in una forma lentamente disponibile o a lento rilascio in un fertilizzante, le raccomandazioni UF richiedono l'applicazione di 1/1000 libbra (fonte di azoto solubile in acqua) a 962 libbra (fonte di azoto a lento rilascio) di azoto per 221 piedi quadrati di erba. Per informazioni su come determinare la quantità di fertilizzante uguale, fare riferimento a ENH<>, Capire il fertilizzante per il prato domestico (https://edis.ifas.ufl.edu/ep<>).

I prati millepiedi stabiliti hanno bassi requisiti di fertilità di azoto. Il centipedegrass è un tappeto erboso a bassa manutenzione e non risponde bene all'uso eccessivo di fertilizzanti, in particolare azoto. Non concimare eccessivamente il millepiedi con azoto per renderlo verde più scuro. L'eccessiva fertilizzazione del millepiedi può causare malattie da declino del millepiedi, aumento della pressione degli insetti e accumulo di paglia.

Come regola generale, la prima applicazione di fertilizzanti dell'anno dovrebbe essere all'inizio di aprile nella Florida centrale e a metà aprile nel nord della Florida. Nel sud della Florida, le applicazioni di fertilizzanti possono essere fatte durante tutto l'anno poiché la crescita è tutto l'anno. Le linee guida dell'Università della Florida per la fertilizzazione dell'erba del prato offrono una gamma di tassi di fertilizzante su cui una particolare specie può essere mantenuta con successo nelle varie regioni dello stato. Questi intervalli tengono conto delle preferenze individuali del proprietario di casa per l'erba a basso, medio o alto input. Inoltre, gli effetti microclimatici localizzati possono avere un enorme effetto sulla crescita del tappeto erboso. Una gamma di tariffe consente queste variazioni ambientali. Un esempio di questo potrebbe essere un tipico prato domestico parzialmente ombreggiato e parzialmente soleggiato. L'erba che cresce all'ombra ha bisogno di meno fertilizzante di quella che cresce in pieno sole. La fertilizzazione è anche influenzata dal tipo di suolo, dalla materia organica nei terreni e da pratiche come la gestione del clipping. I ritagli riciclati forniscono alcuni nutrienti al tappeto erboso e possono ridurre la necessità di input di fertilizzanti. Inoltre, un prato appena seminato su un terreno sabbioso senza materia organica potrebbe aver bisogno di più fertilizzante di un prato che è stato fertilizzato per anni. In Florida, nuove case e nuovi sviluppi possono essere accanto a paesaggi sviluppati molto più vecchi, e un approccio unico per la fertilizzazione non è ragionevole. Pertanto, le linee guida forniscono un intervallo di base da cui l'utente finale può iniziare un programma di fertilizzazione. Il proprietario della casa è incoraggiato ad avviare un programma basato su queste linee guida e ad adattarlo nel tempo in base a come risponde il tappeto erboso.

Le linee guida sui fertilizzanti dividono lo stato in tre posizioni geografiche, come indicato nella Tabella 1. Tutte le tariffe sono in libbre di azoto per 1000 piedi quadrati. Per domande su come applicare le quantità corrette, fare riferimento a ENH962, Capire il fertilizzante per il prato domestico (https://edis.ifas.ufl.edu/ep221).

Il fertilizzante deve essere applicato al millepiedi in 1-3 applicazioni dal green-up primaverile fino all'autunno. Non applicare l'azoto troppo presto nella stagione di crescita (prima del 15 aprile nel nord della Florida) perché le gelate tarde primaverili potrebbero danneggiare l'erba. Allo stesso modo, non concimare troppo tardi nell'anno perché questo può rallentare la ricrescita la primavera successiva. Una linea guida generale per l'ultima applicazione di fertilizzanti è metà settembre per la Florida settentrionale, inizio ottobre per la Florida centrale e fine ottobre per la Florida meridionale.

Come accennato in precedenza, uno dei problemi comuni del millepiedi è l'ingiallimento delle foglie chiamato clorosi, che di solito è causato da carenza di ferro. Questa condizione è più grave dove il pH del suolo è superiore a 6,5 o dove il terreno contiene grandi quantità di calcio o fosforo. Questo ingiallimento è generalmente peggiore all'inizio della primavera quando le temperature diurne sono calde, ma le temperature notturne sono ancora fresche. Le temperature calde dell'aria diurna favoriscono la crescita di foglie e stoloni, ma le temperature notturne fresche limitano la crescita delle radici. Le radici non possono assorbire abbastanza nutrienti per fornire le foglie in crescita, facendole ingiallire. Man mano che il suolo diventa più caldo, questa carenza temporanea di nutrienti diminuisce.

Il millepiedi di solito risponde bene alle applicazioni supplementari di ferro. Tuttavia, è importante notare che il ferro non è un sostituto dell'azoto, che fornisce gli elementi costitutivi per la crescita del tappeto erboso ed è necessario per la salute del tappeto erboso. Mentre sia le carenze di ferro che di azoto provocano l'ingiallimento del tappeto erboso, sono carenze nettamente diverse nelle piante. L'applicazione del ferro non cura l'ingiallimento del tappeto erboso a causa della carenza di azoto e il fertilizzante di ferro non è un sostituto del fertilizzante azotato. I fertilizzanti fogliari di ferro, come il solfato di ferro o le soluzioni di ferro chelato, aiutano a correggere le carenze di ferro e i fertilizzanti azotati applicati secondo BMP correggono le carenze di azoto. Il ferro solfato chelato o ferroso può essere applicato in modo uniforme e semplice con un applicatore a fine tubo. Applicare il solfato ferroso al ritmo di 2 once in 3-5 litri di acqua per 1000 piedi quadrati. Consultare l'etichetta per i tassi di ferro chelato. Sono disponibili anche fertilizzanti granulari contenenti ferro come ingrediente, ma sono generalmente meno efficaci nei terreni della Florida.

FALCIATURA

Sono necessarie pratiche di falciatura adeguate per mantenere qualsiasi prato sano e attraente. Il millepiedi che sta crescendo attivamente dovrebbe essere falciato ogni 7-14 giorni ad un'altezza di 1,5-2,5 pollici. La falciatura a questa altezza favorisce un apparato radicale più profondo ed esteso che consente all'erba di resistere meglio alla siccità e allo stress dei nematodi. Rimuovere non più di 1/3 dell'altezza delle lame fogliari con qualsiasi falciatura (ad esempio, per un prato da mantenere a 2 pollici di altezza, falciare quando il tappeto erboso raggiunge i 3 pollici).

I ritagli dovrebbero essere lasciati a terra dopo la falciatura. Non contribuiscono all'accumulo di paglia, come spesso si presume, ma sono facilmente degradati dai microrganismi. È necessario utilizzare un tosaerba rotante affilato e ben regolato.

ANNAFFIATURA

La maggior parte delle erbe del prato persisterà in assenza di pioggia o irrigazione. Tuttavia, l'estetica diminuirà e potrebbe diventare inaccettabile quando il tappeto erboso passa dal verde al blu-grigio al giallo al marrone in colore. Quando viene utilizzata l'irrigazione supplementare, l'irrigazione in base alle necessità è il modo migliore per irrigare qualsiasi erba matura stabilita, purché venga applicata la giusta quantità di acqua quando necessario. I sintomi della siccità sulle erbe del prato appaiono generalmente come lame fogliari piegate o appassite che diventano di colore grigio blu. Inoltre, le impronte possono rimanere visibili dopo aver camminato sull'erba.

Durante l'irrigazione, applicare 8/9-025/<> di pollice di acqua per applicazione. Questo applica l'acqua a circa i primi <> pollici di terreno dove si trovano la maggior parte delle radici. Assicurati di seguire eventuali restrizioni locali sull'irrigazione. Fare riferimento a ENH<>, Watering Your Florida Lawn (https://edis.ifas.ufl.edu/lh<>), per ulteriori informazioni sulle corrette tecniche di irrigazione.

Per determinare la quantità di irrigazione fornita da un sistema di irrigazione, posizionare diverse lattine a lato dritto (ad esempio, tonno o cibo per gatti) in ogni zona di irrigazione ed eseguire ogni zona per determinare quanto tempo ci vuole per riempire le lattine al livello 61/026-<>/<> di pollice, quindi registrare il tempo. Ogni zona richiederà probabilmente diverse quantità di tempo per dare la stessa quantità di acqua. I tempi di funzionamento registrati per ciascuna zona dovrebbero quindi essere programmati nell'orologio di irrigazione per i sistemi automatizzati. Se la variazione dei barattoli di cattura è elevata, è necessario un controllo più approfondito del sistema di irrigazione. Fare riferimento a ENH<>, Come calibrare il sistema sprinkler (https://edis.ifas.ufl.edu/lh<>).

Durante la siccità prolungata, l'irrigazione può essere necessaria più spesso. Il millepiedi, tuttavia, ha una buona tolleranza alla siccità e di solito si riprende da gravi lesioni da siccità subito dopo la pioggia o l'irrigazione. Non innaffiare eccessivamente i prati di millepiedi in quanto ciò indebolisce il tappeto erboso e incoraggia le erbacce. Fare riferimento a ENH9, Watering Your Florida Lawn (https://edis.ifas.ufl.edu/lh025), per ulteriori informazioni.

LOTTA

Il millepiedi può essere danneggiato da nematodi, insetti e malattie. Ottenere aiuto per l'identificazione dei problemi dei parassiti e le attuali raccomandazioni di controllo dall'ufficio locale di estensione UF / IFAS (http://sfyl.ifas.ufl.edu/find-your-local-office/).

ERBACCE

Le erbacce invadono facilmente i prati appena istituiti o mal tenuti. Le erbacce includono crabgrass, goosegrass, dallisgrass, bluegrass annuale e torpedograss, tra gli altri. Le erbacce a foglia larga includono denti di leone, trifoglio, pennywort, betonia, oxalis, henbit e altri. Fare riferimento a ENH884, Gestione delle infestanti nei prati domestici (https://edis.ifas.ufl.edu/ep141), per ulteriori informazioni.

INSETTI

Diversi insetti possono danneggiare il millepiedi, ma i più difficili da controllare sono gli insetti di scala chiamati perle macinate per i quali non esistono prodotti di controllo efficaci. Bruchi di prato, larve, grilli talpa, sputacchine e vermi di zolle danneggiano anche il millepiedi. Per ulteriori informazioni, fare riferimento a CIR427, Gestione degli insetti nel prato della Florida (https://edis.ifas.ufl.edu/lh034).

MALATTIE

Come accennato in precedenza, la principale malattia che colpisce il millepiedi è il declino del millepiedi, che può essere ridotto al minimo seguendo le corrette pratiche colturali. La grande macchia (marrone) e la macchia del dollaro possono essere problemi sporadici, ed entrambi possono essere ridotti al minimo seguendo una corretta alimentazione e controllati con fungicidi. Fare riferimento a PP233, Guida del proprietario di casa ai fungicidi per la gestione delle malattie del prato e del paesaggio (https://edis.ifas.ufl.edu/pp154), per ulteriori informazioni. Per ulteriori informazioni sulle malattie del tappeto erboso, fare riferimento a https://edis.ifas.ufl.edu/topic_turf_diseases.

NEMATODI

I nematodi possono essere una minaccia molto seria per il millepiedi. Questi sono vermi microscopici che attaccano le radici dell'erba e causano il diradamento del prato e alla fine muoiono. Le aree di forte infestazione mostrano sintomi di grave appassimento, anche se ben irrigate. L'UF / IFAS Extension Service Florida Nematode Assay Laboratory di Gainesville può diagnosticare se i nematodi sono un problema osservando un campione di terreno prelevato dal margine dell'area interessata. Fattori culturali adeguati per incoraggiare la crescita delle radici di centipedegrass ridurranno lo stress dei nematodi. Questi includono l'applicazione di meno azoto, fornendo annaffiature meno frequenti ma profonde e garantendo un adeguato potassio e fosforo del suolo. Fare riferimento a ENY006, Gestione dei nematodi nei prati residenziali (https://edis.ifas.ufl.edu/ng039), per ulteriori informazioni.

DECLINO DEL MILLEPIEDI

Dopo alcuni anni, il millepiedi può sviluppare ingiallimento (clorosi) e / o punti morti quando la crescita primaverile riprende. Numerose condizioni possono contribuire al problema e includono quanto segue:

  • pH elevato (> 6,5)
  • Eccessiva fertilizzazione azotata negli anni precedenti
  • Superficie irregolare del suolo dagli stoloni sospesi sopra il suolo e su una stuoia di paglia (Tali stoloni non sviluppano mai sufficientemente le radici e vengono uccisi dal gelo. L'alternanza di temperature gelide o fredde e le condizioni di scongelamento aggravano il problema.)
  • Deperimento delle radici o qualsiasi condizione ambientale che possa stressare le radici, come compattazione del suolo, altezze di falciatura improprie, irrigazione eccessiva, ecc.
  • Nematodi e/o organismi patogeni, come Gaeumannomyces spp., Rhizoctonia spp., o Pythium spp., che indeboliscono l'erba, rendendola suscettibile di lesioni da condizioni altrimenti normali.

Alcuni rimedi per questa condizione sono i seguenti:

  • Controllare il pH del terreno e regolarlo se è troppo alto.
  • Non concimare eccessivamente con azoto.
  • Seguire le altezze e le frequenze di falciatura consigliate per evitare scalping o eccessivo accumulo di paglia.
  • Spruzzare con 2 once di solfato ferroso per 1000 piedi quadrati, o utilizzare ferro chelato come indicato dall'etichetta se si verifica un eccessivo ingiallimento.
  • Consultare un agente di estensione UF / IFAS per inviare campioni per l'identificazione di nematodi e malattie.
Valutazione: 5 stelle
5 voti

Aggiungi commento

Commenti

Non ci sono ancora commenti.